Morano Calabro, definito come il “Presepe del Pollino”, è un piccolo borgo medievale arroccato su un colle di formica conica. Delle sue scalinate, le piazzette si innamorò anche Escher, che nel 1930 la visitò e la rappresentò in un’opera dove

chiamami